Lezione 2 - La gerarchia dei template in Wordpress

Lezione 2 - La gerarchia dei template in Wordpress

Per cominciare a costruire il nostro tema dobbiamo prima capire quali sono i file che dovremo andare a a creare.

Come abbiamo visto i file necessari per la creazione del nostro tema sono solo 2 index.php e style.css

Ora pensare di creare un'intero tema con solo questi 2 file è fuorviante anche se possibile. Andiamo quindi a vedere quali altri file creeremo per il nostro tema.

Per prima cosa Wordpress dà la possibilità di creare un template personalizzato per ogni singolo elemento del sito. Per fare ciò basterà creare il file associato a quell' elemento.

Per L'associazione dei template Wordpress utilizza un albero gerarchico (come si può vedere qui).

Per capire quale template associare alla pagina Wordpress cerca nella directory del nostro tema il template associato all'elemento, nel caso non lo trovasse compie uno scalino all'indietro.

Facciamo un'esempio per chiarire un po' la situazione, se creiamo un nuovo post, wordpress proverà ad associare a quel post il template contenuto nel file single-post.php, se questo file non esiste il sistema compie un passo indietro nell'albero gerarchico cercando il file single.php, nel caso anche questo file non è presente nella nostra directory passa al file singular.php e così via.

Se volete capirne di più sulla gerarchia dei template di wordpress vi consiglio di visitare la documentazione ufficiale.

Torniamo al nostro tema e alla nostra directory e cerchiamo di mettere in pratica ciò che abbiamo appena imparato. Per ora andiamo a creare solo 2 nuovi file, il file single.php e il file page.php

Questi 2 file saranno quindi associati ai template per i post il primo e ai template per le pagine il secondo.

La directory del nostro tema avrà ora questa struttura:

  • codeplus-theme
    • style.css
    • index.php
    • single.php
    • page.php

Nella prossima lezione finalmente cominceremo a buttar giù un po' di codice e a creare il nostro tema

Commenti

Ancora nessun commento per questo articolo

Lascia un commento: